Il blog di Cybermarket

Foto fundamentals: consigli per migliorare su Instagram

Pubblicato da Tozzetti Chiara | Giovedì 29 dicembre 2016 in Web Marketing, Turismo Hi-Tech, Social, PMI, Local Marketing con 0 commenti
Foto fundamentals: consigli per migliorare su Instagram

Per avere foto meno 'fatte in casa' sul profilo Instagram aziendale, bastano pochi piccoli accorgimenti, fai qualche prova

In questo periodo di vacanze, festeggiamenti per l’anno passato e quello che condividere foto, video, GIF e contenuti di ogni tipo sembra essere un must: tanto che se non condividi, è quasi come se non lo avessi fatto proprio.

Eccessi a parte, anche per le aziende riuscire a sfruttare le feste (e non solo) attraverso contenuti visuali in grado di attirare l’attenzione, essere convincenti e intriganti, è fondamentale. Ma come ottimizzare le foto?

 

 8 consigli semplici per migliorare la comunicazione del tuo brand su Instagram

Sicuramente tra i social visual Intagram è quello più popolare, e quindi, in vista anche del corso gratuito di Cybermarket sui Social Media del 25 gennaio, abbiamo riassunto alcuni consigli e strumenti per ottimizzare le foto del proprio profilo aziendale.

Quindi, bando alle ciance, ci sono ben 8 consigli per iniziare questo 2017 postando contenuti migliori su Instagram (e non solo):

1.       Composizioni frazionate

Chi se ne intende la definisce la Regola dei terzi e funziona così: per creare una composizione più interessante, piacevole e in grado di far vagare l’occhio in tutto lo spazio dell’immagine, bisogna pensare di dividere lo spazio a disposizione con 2 linee verticali e 2 orizzontali che formeranno 9 rettangoli identici. Se il soggetto della foto si trova su uno dei quattro incroci delle linee il risultato sarà più dinamico.

regola dei terzi fotografia - instagram social cybermarket

2.       Luce naturale, please (o comunque senza flash almeno negli interni)

La luce è sicuramente uno degli elementi più difficili da gestire in una foto, ma anche quello che più di tutti è in grado di cambiare il senso di un’immagine.

Per cercare di semplificarci il lavoro cerchiamo di sfruttare il più possibile la luce naturale: rende più giustizia ai colori (di solito) e dona un aspetto meno finto. Nel caso non si possa fare, negli interni meglio evitare di usare il flash, meglio fare qualche tentativo con il tempo d’esposizione dell’obiettivo: non serve una reflex, è sufficiente andare nelle impostazioni dell’applicazione di base dello smartphone.

3.       Sfrutta i colori

In generale, le immagini colorate riescono a catturare di più l’attenzione di chi sta pigramente scorrendo le foto una dopo l’altra su Instagram.

Certo, questo non vuol dire che ognuno dei post dev’essere stracolmo di colori uno più acceso dell’altro. Anzi, è importante sfruttare i colori per mettere in risalto gli elementi più importanti nella foto. In alcuni casi anzi, ci sono degli Instagramers che hanno trovato il loro stile personale proprio utilizzando il bianco e nero, e utilizzando un solo elemento colorato magari sempre con la stessa tonalità.

Non dimentichiamoci che Instagram è il regno dei filtri, e quindi anche la scelta del filtro può creare una certa continuità.

AYELLOWMARK - INSTAGRAM COLORI SOCIAL CYBERMARKET

4.       Dai allo sfondo la sua importanza

Vale anche l’inverso di quello appena detto: mettere in risalto qualcosa si può fare anche in contrapposizione allo sfondo su cui si trova. Quindi, lo sfondo non è solo un qualcosa che per sbaglio si è trovato dietro a quello che volevo mostrare, dev’essere parte integrante dell’immagine che voglio far passare.

5.       Scegli la foto migliore

Sembra banale ma se prima Instagram era un’app che viveva molto anche sull’immediato, adesso (e con “adesso” intendo da diversi anni a questa parte) le foto postate è meglio se sono studiate bene da ogni punto di vista. Quindi, fare varie prove e poi postare solo il meglio: ossia la foto che rappresenta in modo più calzante l’immagine che vogliamo dare della nostra azienda.

6.       Mostra i tuoi prodotti

Ok, quindi ricordiamocelo all’interno della composizione dev’essere presente il prodotto (più facile) o la rappresentazione di un servizio (più complesso). Non con lo stesso linguaggio (visuale) del catalogo, ma nemmeno come la foto che mandiamo al nostro amico via Whatsapp.

 Polyvore mostrare i prodotti su instagram - social Cybermarket7.       Prova più angolazioni

Soprattutto quando si tratta di prodotti tangibili (che quindi stanno fermi lì come li mettiamo) vale la pena provare più angolazioni e vedere qual è quella da cui rendono meglio.

Creare composizioni anche un po’ inusuali ha la capacità di dare un punto di vista differente (senza eccedere, eh!).

8.       Non solo prodotti…

Trattandosi di un social metterci la faccia di tanto in tanto oltre ai prodotti è utile, perché permette di rendere il brand più umano e instaurare un rapporto più empatico.

Ok: pronti, attenti… cheese

P.S. sembra funzioni meglio pensare a una parola che termina per “a”.

Tags
Instagram, foto,
Tozzetti Chiara
Informazioni sull'autore

Tozzetti Chiara - Cybermarket Web Agency

Web Marketing Strategist - Certificata Google Partner

Aggiungi un commento
L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati (*)

Articoli Correlati

Giovedì 23 Aprile 2015
Dalla definizione di Food Porn, al perché usato nel modo e nei posti giusti può essere un'arma letale per promuovere un ristorante
Giovedì 29 dicembre 2016
Per avere foto meno 'fatte in casa' sul profilo Instagram aziendale, bastano pochi piccoli accorgimenti, fai qualche prova
Giovedì 2 Aprile 2015
Potenziali new entry e qualche strumento per il settore turismo... facebook, instagram e tripadvisor