Il blog di Cybermarket

Capire una pagina Facebook: primi passi negli Insights

Pubblicato da Tozzetti Chiara | Giovedì 19 Novembre 2015 in Web Marketing con 0 commenti
Capire una pagina Facebook: primi passi negli Insights

Avere un sito è importante, ma spesso, per grandi e piccole aziende avere un canale anche su Facebook è fondamentale

Il sito internet di un azienda è la sua casa su Internet. 
Per poter essere accogliente e utile la casa dev’essere via via ristrutturata e ha bisogno di migliorie, ma è fondamentale che ci sia il numero giusto di finestre per far girare l’aria e per far entrare la luce. 
Le finestre sono via di comunicazione che online possono essere paragonate a i canali di comunicazione come il blog, il posizionamento sui motori di ricerca, i contatti o anche (appunto) i social network.
Facebook è molto simile alla finestra proprio accanto alla vicina di casa curiosa: basta che si senta qualcosa e in tempi brevissimi la questione è di dominio pubblico. E infatti, la capacità di far girare le informazioni in tempi brevissimi e soprattutto nel vicinato è la migliore caratteristica di Facebook probabilmente.
 

Ma uscendo dal paragone, ecco 3 esempi del perché avere una pagina Facebook e saperla utilizzare è particolarmente utile per ogni tipologia d'azienda:

  • Rapportarsi con i clienti è più semplice
  • Permette di dare visibilità a eventi e promozioni
  • E’ il mezzo per contattare i clienti in un ambiente più rilassato e informale
     

I dati
 

Se per il sito è fondamentale impostare Google Analytics per avere un po’ di dati e informazioni, per capire cosa funziona e cosa andrebbe migliorato, per Facebook ci sono una serie di informazioni che ci vengono date in modo automatico: sono i cosiddetti Insights.

Gli Insights servono a conoscere meglio il proprio pubblico e i propri concorrenti, per capire cosa piace ai nostri fan e quando è meglio pubblicare per essere certi di avere un pubblico più numeroso.
 

Gli Insights di Facebook
 

Prerequisito
 

Per avere gli Insights è necessario essere amministratori di una pagina e non di un profilo privato.
Questa è solo una delle molte buone ragioni per scegliere di fare un profilo pubblico invece che un profilo privato. Altri buoni motivi li trovi qua
 

Dove sono
 

Nel menu in alto, subito sotto la barra blu di Facebook, tra Notifiche e Strumenti di pubblicazione si trova il link agli Insights

Facebook Insights Cybermarket Poggibonsi Siena Firenze

Le sezioni degli Insights di Facebook sono:

  • Panoramica
  • “Mi piace”
  • Copertura
  • Visualizzazioni della Pagina
  • Post
  • Video
  • Persone
     

Nella panoramica si ha un riepilogo dei principali dati da analizzare per avere il polso della pagina, mentre nelle singole sezioni si può approfondire e analizzare più nel dettaglio e in un arco di tempo più ampio.

In ogni caso, per chi è alle prime armi, iniziare a fare caso anche solo agli elementi nella sezione di Panoramica permetterà di vedere i grafici relativi a:

  • Numero dei “Mi piace” della Pagina
  • Copertura dei post
  • Numero e tipologia di Interazioni
  • Andamento degli Ultimi 5 post pubblicati
  • E - dulcis in fundo - andamento delle Pagine dei concorrenti
     

Quest’ultima funzione, è particolarmente amata di solito, e si basa su alcune pagine che l’amministratore sceglie come proprie concorrenti tra quelle che vengono suggerite e altre che l’amministratore stesso individua come competitor.
I dati forniti chiaramente sono quelli di dominio pubblico, ovvero: numero totale dei “Mi piace” della pagina, variazione percentuale rispetto alla settimana precedente, numero di post della settimana e interazione.

Insomma, per poter far fruttare al meglio anche questo canale di comunicazione aziendale, saper leggere e sfruttare a proprio vantaggio questi dati forniti gratuitamente da Facebook è essenziale per poter ottimizzare la propria strategia di comunicazione e utilizzare la pagina Facebook come canale di branding e vendita.

Tozzetti Chiara
Informazioni sull'autore

Tozzetti Chiara - Cybermarket Web Agency

Web Marketing Strategist - Certificata Google Partner

Aggiungi un commento
L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati (*)

Articoli Correlati

Giovedì 11 Settembre 2014
Per molte aziende il commercio elettronico viene ancora trattato come uno strumento nuovo
Giovedì 18 Giugno 2015
Se le ricerche online sono diventate la norma, spesso l'oggetto della ricerca è reale. Quindi integrare reale e online è d'obbligo
Giovedì 16 Marzo 2017
L'ultima novità è poter usare messenger come piattaforma per pubblicità, ma ci sono anche tanti altri aggiornamenti sul mondo Facebook