Il blog di Cybermarket

Come promuovere un sito web, i 33 consigli di un collega

Pubblicato da Maurizio Bellini | Giovedì 24 Marzo 2016 in Web Marketing, Web Advertising, Local Marketing, infografiche con 1 commenti
Come promuovere un sito web, i 33 consigli di un collega

Hai realizzato un sito web nuovo di zecca ma in pochi lo vedono? Fare il sito è solo metà dell’opera. 33 idee e consigli utili [infografica]

Di tanto in tanto ci piace ospitare nel nostro blog dei colleghi o dei clienti per far sentire una voce diversa, l’esperienza di qualcun altro.
Questa settimana abbiamo lasciato spazio a Maurizio Bellini, un collega che si occupa di web marketing e ha creato un’infografica per raccontare quali sono alcuni modi in cui dare maggiore visibilità al proprio sito Internet
Di idee, ne ha trovate davvero molte, e in questo articolo ha analizzato 4 macrotemi: posizionamento sui motori di ricerca, pubblicità a pagamento, social network e email marketing
 

Come promuovere un sito web
 

Hai sviluppato un sito web nuovo di zecca per pubblicizzare la tua attività. Il tuo sviluppatore ha inserito grafiche accattivanti, effetti stupefacenti, fotografie professionali. Dopo qualche giorno che il tuo sito è online ti sei accorto però che nessun form di richiesta preventivo o contatto è stato compilato, nessuna mail da un potenziale cliente, nessuna chiamata in più rispetto al solito. Andando a sbirciare Google Analytics risulta che il sito ottiene dalle 3 alle 5 visite giornaliere. Non esattamente il risultato che ti aspettavi!
Se ti riconosci vagamente in questa situazione è forse perché nessuno ti aveva avvisato che la realizzazione del sito è solo metà dell’opera per creare una presenza online! L’altra metà è legata alle attività di promozione e diffusione del sito e non è detto che sia la parte più facile.
La buona notizia è che ti spiegherò come puoi ricevere un maggior numero di visite. Tuttavia considera che ognuna delle azioni indicate richiederà un extra budget da destinare alla tua attività online, in termini prettamente monetari o di tempo investito, tuo o dei tuoi collaboratori.
 

Contenuti, contenuti e ancora contenuti
 

Il contenuto (testi, immagini, video, etc.) è forse l’elemento più importante di un sito web. 
Aumentando il numero di contenuti del sito è più facile che tu riesca ad intercettare le ricerche degli utenti su internet. Ma attenzione, non pubblicare semplici spot pubblicitari della tua attività. Gli utenti cercano soprattutto contenuti utili a risolvere i loro problemi. Concentrati quindi su argomenti interessanti ed utili ad i tuoi potenziali clienti.
Se il tuo sito ha la possibilità di pubblicare post ed articoli (è quindi dotato di un blog) puoi incominciare a scrivere nuovi contenuti personalmente. Se invece non hai tempo da destinare a questo tipo di attività puoi rivolgerti ad un esperto di content marketing o web writing.

Posizionamento sui motori di ricerca SEO
Controlla che il tuo sito sia ottimizzato per i motori di ricerca. Il tema della SEO (Search Engine Optimization) è molto vasto e complicato. In breve le attività di SEO hanno lo scopo di massimizzare la rilevanza che ha il sito sui motori di ricerca per renderlo più visibile e aumentare il traffico di utenti. Per iniziare assicurati di avere almeno url SEO-friendly, una sitemap, meta title e meta description per le tue pagine.
Se non sai di cosa sto parlando ti consiglio di rivolgiti ad un SEO esperto per una consulenza. 

keyword advertising

Le campagne pay per clic in particolare (ad esempio Google Adwords) ti permettono di pagare solo per i clic che ricevi. Ad esempio Google Adwords nella modalità search (la più utilizzata) permette di far comparire il tuo sito su parole chiave da te scelte nei risultati di ricerca di Google. Il costo del click varia a seconda del settore e della competizione.
Se non sai come impostare le tue campagne rivolgiti ad una agenzia web o ad un esperto. L’extra costo pagato per la gestione della campagna verrà ricompensato dalla sua efficacia!

Social Network

Se hai investito in un sito internet sicuramente avrai anche aperto anche una pagina Facebook e/o Twitter. Attenzione però, anche qui pubblica contenuti interessati che possano essere condivisi dai lettori e non semplici spot pubblicitari. Pubblicare sui social può essere inoltre molto dispendioso in termini di tempo. Tutti abbiamo impegni più urgenti che mettersi a scrivere 4/5 tweet al giorno e 2/3 post su Facebook, etc. Aiutati con un applicazione come Buffer per gestire la pubblicazione dei post. Buffer permette di precaricare una coda di post che verranno automaticamente pubblicati sui social nei momenti ottimali (quando gli utenti sono più attivi).

email marketing

Molte aziende non lo sanno, ma hanno all’interno una miniera nascosta. Le mail dei tuoi attuali clienti possono essere una risorsa di estremo valore per la tua attività. Recupera le mail vecchie e crea una mailing list. Puoi aiutarti con un servizio di mailing come Mailchimp che ti permette gratuitamente di creare e spedire newsletter ai tuoi contatti. Scrivi le mail in modo che siano accattivanti ed inserisci un link che rimanda a maggiori approfondimenti sul tuo sito. Esistono inoltre società specializzate nella vendita di servizi di mailing list, attraverso le quali è possibile acquistare nuovi contatti. 
 

Non solo promozione ma anche analisi
 

Al di la delle attività che hai compiuto per pubblicizzare il tuo sito è molto importante monitorare inoltre i tuoi successi. Se non l’hai già fatto implementa o fai implementare un sistema di web analytics (come Google Analytics) e comincia a capire quante visite stai ottenendo dalle tue attività di promozione. Le analitiche sono molto importanti e ti permetteranno anche di capire in quali canali è meglio investire il tuo budget in promozione del sito.
 

Vai all’infografica completa

Maurizio Bellini
Informazioni sull'autore

Maurizio Bellini - Cybermarket Web Agency

Esperto di web, strategia di impresa e tecnologie digitali. Da 8 anni opera nel campo della consulenza strategica. È uno dei fondatori del progetto Giraf!

Aggiungi un commento
L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati (*)

Articoli Correlati

Venerdì 9 dicembre 2016
Due giorni di BTO, la conferenza sul turismo, a partire dai temi centrali: customer centricity, AirBnb, social, siti web, OTa, BOT e Seo.
Giovedì 1 Settembre 2016
Se usi AdBlock ti perdi la pubblicità FB. Quindi da ora maggiore controllo sugli interessi per cui essere targettizzati ma anche stop ad AdBlock
Giovedì 11 dicembre 2014
BTO per noi significa avere spunti di riflessione, confronto e idee. Quindi un appuntamento annuale fisso.