Il blog di Cybermarket

HTTP2, i vantaggi del nuovo protocollo superveloce

Pubblicato da Rossi Marco Paolo | Giovedì 9 Novembre 2017 in Web Marketing, Sviluppo Web, Seo, Curiosita con 0 commenti
HTTP2, i vantaggi del nuovo protocollo superveloce

La velocità è un fattore essenziali per avere successo online: scopri come funziona e perché può essere utile per migliorare conversioni e bounce rate

Qualche tempo fa ho scritto qualcosa a proposito del protocollo HTTP e HTTPS.
Si sta facendo strada del nostro settore anche un’altra novità in ambito di protocolli: si chiama HTTP2.

I risvolti per le aziende nell’applicazione dell’HTTP2 sono molto interessanti dato che aumentando di molto la velocità di caricamento del sito permettere di migliorare :

  • il numero di vendite;
  • il numero di conversioni;
  • e anche il tempo di permanenza su sito.

La velocizzazione di un sito è anche uno di quei fattori che Google tiene molto in considerazione ultimamente per decidere chi starà più in alto nei risultati di ricerca. Quindi, anche lato SEO si tratta di una novità molto interessante.

Ma vediamo meglio di cosa si tratta…

Cos’è l’HTTP2

L'HTTP2 è la versione aggiornata del protocollo HTTP. È stato sviluppato da un collettivo di programmatori di diverse parti del mondo, ed è basato su un protocollo chiamato SPDY, creato da Google nel 2009.
L’HTTP2 utilizza una funzionalità chiamata "multiplexing".

Quali sono le differenze tra HTTP e HTTP/2?

Quando tramite il browser navighiamo un sito web in pratica facciamo una richiesta al server e il server risponde con inviando i dati di quella pagina specifica. I dati però non vengono inviati tutti insieme, ma spacchettati in porzioni più piccole di informazioni. La pagina del sito web, per poter essere caricata nel browser dell’utente, deve aspettare che ogni porzione dell’informazioni sia arrivata.
Questo vale anche per il protocollo HTTP (quello che viene utilizzato praticamente da sempre su Internet).

Il multiplexing, ossia la nuova funzionalità utilizzata dall’HTTP2, permette di "sminuzzare le richieste" in modo che più informazioni possano essere mandate avanti e indietro nello stesso momento. Questo rende la connessione tra browser e server molto più flessibile, efficiente e – come risultato – molto più veloce.

In media è stato calcolato che i siti che utilizzano il protocollo HTTP2 sono in grado di caricare le pagine più velocemente del 50%!

Facciamo un esempio: se per caricare l’homepage del vostro sito su uno smartphone con connessione 3G ci vogliono attualmente circa 8 secondi, con l’Http2 avrete l’home bella e caricata nel giro di 4.

Per farvi un’idea della differenza provate a navigare il sito del buon Aranzulla (https://www.aranzulla.it): va’ che è un piacere!

Quali sono i vantaggi di utilizzare l’HTTP/2?

“Ok – direte voi – tutto molto bello: ma che mi cambiano a me 4 secondi in più o in meno nel caricamento del sito?”

Questa storia della velocità di caricamento può davvero sembrare una fissazione di noi tecnici, ma pare che non sia proprio così. Riporto qualche dato, giusto per dare il polso della situazione:

Aumento del tasso di conversione

Secondo una ricerca di SOASTA (citata anche nelle guide di Google) ogni secondo in più che la pagina impiega per caricarsi porta a un calo (notevole) nel numero di conversioni (vedi grafico).

 Velocità sito e tasso di conversione - HTTP2 Cybermarket

Con conversione si può intendere l’iscrizione alla newsletter come una vendita, dipende dall’obiettivo con cui abbiamo deciso di andare online.

Diminuzione della frequenza di rimbalzo 

Secondo lo stesso principio, ma con dati molto più drammatici, lavora la frequenza di rimbalzo: ogni secondo in più potrebbe significare persone che escono senza nemmeno aver visto le vostre offerte, prodotti o servizi.

velocità di caricamento sito e Frequenza di rimbalzo - HTTP2 Cybermarket

Insomma, sicuramente a noi tecnici queste cose piacciono, ma sembra che anche gli utenti le apprezzino parecchio… in particolare da quando ci stiamo abituando sempre di più a navigare con da mobile. 

Contattaci per saperne di più

Tags
http, sito veloce, seo,
Rossi Marco Paolo
Informazioni sull'autore

Rossi Marco Paolo - Cybermarket Web Agency

Aggiungi un commento
L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati (*)

Articoli Correlati

Lunedì 13 Novembre 2017
Dalla seo al pay per click, passando per le web analytics, i tool e i contenuti. Questo ci aspetta all'smconnect 2017 a rimini
Giovedì 11 dicembre 2014
BTO per noi significa avere spunti di riflessione, confronto e idee. Quindi un appuntamento annuale fisso.
Venerdì 4 dicembre 2015
I numeri dell’ottava edizione di BTO, manifestazione leader del travel online, superano i risultati già molto positivi del 2014