Il blog di Cybermarket

Internet per i ristoranti - stato delle cose e suggerimenti

Pubblicato da Tozzetti Chiara | Giovedì 18 Febbraio 2016 in Web Marketing, Local Marketing, Formazione, Eventi, Analisi di Mercato con 0 commenti
Internet per i ristoranti - stato delle cose e suggerimenti

Ristorazione e Internet, due settori che possono andare molto lontano insieme. Da un'intervista di Alessio Beltrami consigli ad hoc

I ristoranti e il settore della ristorazione in generale è uno di quelli che dalla cosiddetta local search ha più da guadagnare e che tuttavia si trova (probabilmente) più indietro da questo punto di vista.
Per questo a breve faremo un evento gratuito incentrato su come utilizzare Internet nel settore della ristorazione, per spiegare e informare sugli strumenti che ci sono a disposizione.
Luca Bove e Nicoletta Polliotto hanno scritto un intero libro a questo proposito (Ingredienti di Digital Marketing per la Ristorazione), che a giudicare dall’intervista fatta da Alessio Beltrami qualche tempo fa è molto interessante.
Per riassumere quanto detto nel corso della mezz’ora d’intervista riassumiamo qua i punti salienti e qualche indicazione di massima che viene fuori.
 

Ristorazione – Internet: un rapporto (come minimo) conflittuale
 

Cercare al volo sullo smartphone un ristorante è un’azione ormai assolutamente naturale e l’utente si aspetta di trovare immediatamente le informazioni.
Secondo Google però, i ristoranti con un sito internet in Italia sono solo il 5%, e di questi in molti hanno un sito per niente o poco navigabile da mobile. Da alcuni studi di settore si è visto che la ristorazione segue le stesse dinamiche di evoluzione del settore hotellerie, ma con 10 anni di ritardo.

Ecco una infografica che riassume la situazione attuale.

In altre parole, l’uso di Internet per le ricerche di ristoranti e affini segue le orme del turismo alberghiero che è sicuramente uno di quelli che usa Internet in modo più estensivo, ma si adegua a quelle dinamiche con una grande lentezza.
Il problema nasce soprattutto perché gli utenti invece si aspettano che questa evoluzione ci sia già stata.
 

web Marketing per ristoranti - Cybermarket Siena Firenze Toscana

Come risolvere queste mancanze? Come raccontare i propri punti di forza?
 

E’ necessario entrare in un’ottica di progetto a lungo termine e non tanto di “cerotto una tantum”. Si definiscono i punti di forza e si cercano gli strumenti migliori per metterli in luce anche online.
Dopotutto tutti i ristoranti storici, che resistono anno dopo anno è perché hanno saputo valorizzare le proprie specificità. Con Internet si tratta di fare lo stesso, solo utilizzando uno strumento che usa dinamiche un po’ diverse.
 

Ma con tutte le cose che ci sono da fare ogni giorno, anche questo?
 

Bisogna abituarsi a questo elemento, e imparare a conviverci bene tenendo presente che si tratta di mettere insieme l’elemento comunicazione con la qualità del prodotto / servizio.
Si diceva che il successo di un ristorante era dovuto 50% alla cucina e 50% alla sala. Ora come ora possiamo dire che il 40% è appannaggio della cucina, il 40% del servizio e un 10% va delegato sicuramente alla comunicazione
 

Fino a che punto il ristoratore deve avere il controllo e quanto può delegare?
 

Il ristoratore chiaramente non può essere ovunque nello stesso momento, ma con il web si può giocare d’anticipo e poi creare un’eco nella fase successiva alla consumazione.

Ricette preconfezionate non esistono, ogni ristorante deve avere la sua propria strategia. Ma quali sono i punti fermi su cui intervenire?

  1. Avere un sito web in cui poter comunicare in modo autonomo;
  2. Strumenti di Local Search (ad esempio Gooogle My Business, Facebook Locations etc.);
  3. Per poter decidere adesso quali sono i ristoranti migliori ci sono le recensioni, non vanno sottovalutate perché possono anche essere motivo di fare qualche km in più;
  4. Avere dati corretti: orario, parcheggio, possibilità di raggiungerlo con i mezzi pubblici.
     

Pagine Gialle e concorrenti hanno avuto sicuramente la capacità di aver avvicinato almeno una parte dei ristoratori a questi strumenti online, ma non riescono a comunicare le specificità di un luogo creando siti tutti uguali che portano all’effetto fotocopia.
 

Le immagini sono molto importanti nella comunicazione, soprattutto per il settore food.
 

Le immagini food sono quelle più condivise, più evocative. 
L’immagine è una parte fondamentale per questo settore, ma è difficile. Più che altro a livello tecnico. Quindi è importante anche in questo caso avere un progetto su cui strutturare anche i contenuti visuali.
Sicuramente siti web con immagini grandi, con una bella luce e di alta qualità, con un’attenzione particolare all’inquadratura sono un elemento vincente.

Le immagini nel settore food - Local search Cybermarket web agency poggibonsi Siena Firenze

Tozzetti Chiara
Informazioni sull'autore

Tozzetti Chiara - Cybermarket Web Agency

Web Marketing Strategist - Certificata Google Partner

Aggiungi un commento
L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati (*)

Articoli Correlati

Giovedì 17 Settembre 2015
I filtri come elemento fondante dello sviluppo di un sito di vendita online. Un esempio del settore abbigliamento e accessori: Bottega Fiorentina
Giovedì 25 Agosto 2016
Se piccoli mostri su smartphone possono smuovere folle di gente di ogni età: come usare la realtà aumentata per attirare nuovi clienti?
Giovedì 23 Aprile 2015
Dalla definizione di Food Porn, al perché usato nel modo e nei posti giusti può essere un'arma letale per promuovere un ristorante