Newsletter per vendere online: funzionano ancora?

Newsletter per vendere online: funzionano ancora?

Spoiler: sì, eccome!

Molti clienti a cui negli anni abbiamo fatto consulenza di web marketing per vendere di più (o anche per aumentare il numero dei contatti), partivano da una situazione molto buona per avviare una strategia di newsletter e DEM, ma caotica, da riorganizzare.

Ma la domanda era: i risultati ci sono davvero? 

Sì, ci sono davvero e si possono contare in diverse migliaia di euro in vendite già dal primo invio.

Perché cercano contatti nuovi, quando ne hai già di buoni?

Imprese e aziende che lavorano da un po’ in un settore hanno spesso una lista di contatti che nel corso del tempo hanno acquistato dei prodotti o servizi.
Nel caso di prodotti, possono essere persone che hanno partecipato a una degustazione di vino e poi hanno comprato qualche bottiglia, nel caso dei servizi, potrebbero essere studenti di un corso di formazione; in entrambe queste occasioni molto probabilmente i partecipanti avranno lasciato un recapito mail.

Chissà perché questi contatti in molti casi vengono considerati poco interessanti. Si vogliono dei “contatti”, ma nuovi.
Eppure, queste persone hanno già assaggiato il tuo vino, o visitato la tua cantina nel caso la tua attività sia collegata al mondo del vino; o magari hanno già visto come padroneggi un argomento e sei capace di rispondere a domande tecniche o strategiche, se il tuo campo è la formazione.

Quindi, perché fare il triplo della fatica (e investire molto di più) per trovare contatti completamente nuovi invece di sfruttare una risorsa che hai già?

Ovviamente, a settori diversi corrispondono strategie di newsletter un po’ differenti, e allo stesso modo, la strategia DEM (Direct Email Marketing) cambia un po’ se vendo servizi o prodotti.

Raccontarsi per risvegliare il ricordo e la voglia di comprare

Se vogliamo ricontattare persone che già ci hanno conosciuto, la cosa migliore è cercare di far tornare a mente il momento del nostro primo incontro, proprio come faremmo con una persona che troviamo per strada dopo tanto tempo.

In questo modo, non solo ho l’occasione di raccontare la mia azienda facendo leva su quello che scelgo di mettere in risalto e ritengo mi distingua, ma ri-attivo ricordi positivi (es. di una vacanza, o di un’esperienza di formazione condivisa), che porta chi legge a farlo con più attenzione e interesse.

Con la GDPR (la legge europea sulla privacy) è necessario avere un consenso esplicito per poter contattare le persone via mail per scopi di marketing come la vendita di prodotti o servizi.

Vuoi saperne di più su come utilizzare la lista dei tuoi contatti acquisiti per vendere online con la newsletter?

Contattaci per una consulenza personalizzata!

 

Chiara Tozzetti

Informazioni sull'autore

Chiara Tozzetti

Cybermarket Web Agency

Digital Strategist + Seo e Google Ads Specialist

Parlaci del tuo progetto
Parlaci del tuo progetto

Parlaci del tuo progetto

 Ho preso visione dell’informativa privacy * In relazione al trattamento dei miei dati personali, relativamente alle finalità di Marketing diretto mediante invio di materiale informativo e/o pubblicitario mediante email o newsletter, strumenti di messaggistica o telefono
 Acconsento