Il blog di Cybermarket

Remarketing e Retargeting: differenze di pay per click

Pubblicato da Tozzetti Chiara | Venerdì 17 Febbraio 2017 in Web Marketing, Web Advertising, Eventi con 0 commenti
Remarketing e Retargeting: differenze di pay per click

La domanda vera è: vuoi ricontattare chi ti ha già conosciuto o chi è interessato all’argomento? Una chicca per scoprire i segreti del pay per click

In attesa del seminario gratuito sul pay per click di giovedì 23 Febbraio che terremo a Cybermarket, abbiamo di dare qualche informazione in più su un tipo di pay per click forse un po’ avanzato ma molto utile per molti settori: retargeting e remarketing.

È il momento di provare a fare un po’ di chiarezza, dato che spesso vengono considerati come sinonimi.

In fondo il concetto di base non è poi tanto diverso: il punto cruciale sono sempre le persone che vogliamo contattare con una campagna a pagamento, e nel come le scegliamo. Ma entriamo nel dettaglio.

Il remarketing

Con il termine remarketing si vogliono indicare precisamente le campagne che vanno a ricontattare gli utenti transitati all’interno di un sito “x” attraverso messaggi (tendenzialmente commerciali) situati all’interno di una serie di siti “y” che hanno messo a disposizione una sezione del loro sito.

Ok, forse non è chiarissimo: facciamo un esempio.

Io, Chiara, decido di voler andare a farmi un weekend a Berlino. Allora, come prima cosa cercherò un volo (diciamo su Skyscanner) e poi andrò a vedere di un posto in cui dormire, e quindi visiterò i siti di alcuni alberghi, b&b e ostelli, fino ad arrivare sul sito dell’Hotel MiraBerlino.

Ecco, il remarketing è il motivo per cui, quando andrò a dare un’occhiata alle notizie del giorno o a controllare la traduzione di una parola su un dizionario online, vedrò un banner di Skyscanner che mi mostra i voli per Berlino per il periodo che mi interessa o magari le migliori offerte dell’Hotel MiraBerlino.

Il retargeting

Il retargeting lavora in modo leggermente diverso: avendo fatto le stesse ricerche probabilmente non avrei visto la pubblicità dell’Hotel MiraBerlino, ma le offerte di Booking o di un qualche altro hotel indipendente su Berlino. Perché? 

Perché il retargeting, parte (appunto) dal targeting, ossia dalla scelta di un pubblico che ha alcune caratteristiche specifiche. Facendo delle ricerche per “dove dormire a Berlino” io ho mostrato il mio interesse per quella destinazione e per trovare una sistemazione di un certo tipo, quindi sono stata targettizzata per quegli argomenti.

Insomma, la differenza può sembrare solo tecnica ma se nel primo caso la mia campagna di remarketing contatterà solo gli utenti che effettivamente sono passati dal mio sito web, nel secondo caso la campagna di retargeting potrebbe contattare tutti quelli che hanno dimostrato interesse per gli argomenti che sono correlati al mio prodotto/servizio.

Buon pay per click!

Tozzetti Chiara
Informazioni sull'autore

Tozzetti Chiara - Cybermarket Web Agency

Web Marketing Strategist - Certificata Google Partner

Aggiungi un commento
L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati (*)

Articoli Correlati

Venerdì 5 dicembre 2014
Local Marketing, uno strumento efficiente e economico per farsi conoscere sul proprio territorio
Giovedì 15 Ottobre 2015
Farsi ricordare da un utente che si era dimostrato interessato può essere una tattica vincente se non si è pedanti
Giovedì 14 Luglio 2016
Un evento molto interessante per aggiornarsi confrontandosi con speaker qualificati e colleghi e aziende che lavorano nello stesso settore.