Il blog di Cybermarket

Sito pesante? Lento a caricare? La risposta è Google Speed

Pubblicato da Tozzetti Chiara | Martedì 18 Luglio 2017 in Web Design, Seo con 0 commenti
Sito pesante? Lento a caricare? La risposta è Google Speed

Come si può migliorare la velocità del tuo sito internet? Ci sono alcune migliorie tecniche che si possono prendere in considerazione

Un sito lento a caricare è decisamente fuori moda. 
Seriamente, non piace più né agli utenti né a Google e in generale ai motori di ricerca. 

Questo vale soprattutto da quando abbiamo iniziato a usare Internet più da mobile che da desktop: cerchiamo al volo, sempre di corsa e non abbiamo tempo (ma soprattutto voglia) di aspettare nessuna frazione di secondo in più del necessario. 
Sembra un eccesso, eppure è una realtà con cui abbiamo a che fare ogni giorno.

 Il fatto è che, per quanto si pretenda sempre una maggiore velocità nel caricamento delle pagine, vogliamo anche sempre più contenuti pesanti come immagini di altissima qualità, video e effetti accattivanti. Il caricamento pagine internet lento è un annoso problema, non impossibile da risolvere, ma che richiede una serie di attenzioni extra. 

Analizza il tuo sito web

 

Come velocizzare un sito web

Ecco, appunto entriamo un po' più nel dettaglio di quanto necessario per velocizzare il caricamento di pagine web: 

  • Velocizzare il dialogo tra browser e server
    Avere un "buon" sito oggi, non è solo questione di grafica ma anche di ottime prestazioni. Purtroppo (?) bisogna tenere presenti anche fattori tecnici dei server.
    Un server ottimizzato infatti diminuisce i tempi di risposta, comprime i file, passa comandi ben precisi al browser etc... Si tratta di elementi, che aggiunti alla diminuzione delle chiamate al server, permettono di inviare più velocemente e in modo più leggero possibile le risorse che compongono il sito.
  • Ottimizzazione CSS e immagini e Javascript
    Le immagini sono quelle che creano un contatto emotivo e che sono più d’impatto per gli utenti. Ma sono anche tra gli elementi che rendono più “pesante” un sito. Quindi, belle e di alta qualità ma leggere come piume.
    Però l’impatto visivo oggi non è solo merito delle immagini, ma molto fanno anche quelle che vengono chiamate "animazioni", quindi effetti che rendono il sito più bello da navigare. Questo risultato si ottiene tramite combinazioni di programmazione file specifici che si chiamano CSS e Javascript.
    Riuscire ad ottimizzare tutti questi file, significa agire su alcuni degli aspetti più rilevanti per velocizzare un sito.
  • I pezzi del puzzle devono andare tutti al posto giusto 😊
    Ok, abbiamo ottimizzato i file che compongono una pagina web (quindi, ricapitolando: immagini, css e javascript, per dirne alcuni). Questo non significa necessariamente che il sito sia al top in quanto a velocità. Infatti, ogni pagina deve essere costruita in modo che tutti questi componenti vengano richiamati nell'ordine giusto, in modo da non creare file - e quindi attese - nel caricamento della pagina.
    Sviluppare un un sito con accorgimenti tecnici che tengano in considerazione le regole di Web Performance, significa tenere presente tutto questo, e nel farlo miglioriamo la vita ai nostri utenti e facciamo anche contento Google.
  • Versione mobile e desktop
    Google distingue tra versione mobile e desktop: bisogna dare la giusta attenzione ad entrambe, valutare la quantità di informazioni da dare e fare in modo che siano il più possibile ottimizzate

 

E la connessione cdn? 

In relazione all'aumentare della velocità di un sito si sente spesso parlare anche di CDN.
La questione è squisitamente tecnica e investe non solo un server, ma molti. 

In pratica, si tratta di inviare una copia del proprio sito a una rete più o meno grande di server (dipende da chi è il fornitore della CDN) sparsi in tutto il mondo. Di volta in volta, a seconda della posizione dell'utente, sarà scelto il server più vicino per mostrare il sito web.

Questo ha almeno due vantaggi: 

  1. Un sito pesante da caricare, sarà più veloce perché - per così dire - i contenuti avranno meno strada da fare;
  2. L'altro è che ci saranno più copie del sito disponibili. Quindi, nel caso in cui ci fossero problemi su una linea (il termine tecnico è dorsale internet) il sito non andrebbe offline, e sarebbe dunque visibile e navigabile.

Scopri di più sul nostro servizio di CDN oppure Contattaci per velocizzare il tuo sito web

Tags
web design, cdn, sito,
Tozzetti Chiara
Informazioni sull'autore

Tozzetti Chiara - Cybermarket Web Agency

Web Marketing Strategist - Certificata Google Partner

Aggiungi un commento
L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati (*)

Articoli Correlati

Giovedì 7 Gennaio 2016
Pro e contro di due strumenti per le aziende in grado di creare un prodotto professionale e con ottime potenzialità
Giovedì 5 Febbraio 2015
miniSito, uno strumento abbastanza economico per andare online: cos'è e perché può tornare utile...davvero
Giovedì 4 Agosto 2016
Da una ricerca di Google indicatori da tenere sotto controllo rispetto alla velocità del sito per migliorare le performance dei siti mobile