Polisportiva Mazzola Siena

Il calcio e la comunicazione via internet

Casi di Studio

La Polisportiva Mazzola ASD è probabilmente una tra le scuole di calcio più numerose in provincia di Siena. Spesso le associazioni sportive sottovalutano il lato online anche se ormai è chiaro che per chi si occupa di sport che avere notizie quasi in tempo reale e poter creare un canale di informazione per tifosi e simpatizzanti è un modo importante per promuoversi e per portare visibilità all'associazione e a chi ne fa parte.
 
Perché avete scelto di investire proprio su Internet per dare visibilità alla polisportiva?
Perché è un mezzo moderno di visibilità, di facile consultazione e molto efficace che permette a tutti coloro che sono interessati di trovare informazioni e notizie.
Il sito che avete realizzato è quasi completamente dinamico, ossia: quasi tutto quello che è visibile lo gestite voi in autonomia dall’area riservata personalizzata. Perché è così importante avere a disposizione tutta la comunicazione dell’associazione?
Perché il fatto di essere veloci e immediati nell'inserire informazioni, news e eventi è fondamentale.
All’interno del sito sono stati predisposti anche degli spazi pubblicitari. Cosa ne pensano i vostri sponsor? Scegliere di investire per stare su un sito Internet con molte visite giornaliere in aggiunta o al posto di un cartellone allo stadio può essere un fattore di visibilità importante per le aziende, secondo te?
La nostra società conta ad oggi 500 iscritti, quindi il movimento di genitori, amici, sostenitori e persone vicine ai giocatori è notevole e molto appetibile dagli sponsor per iniziative mirate.
Per quanto riguarda il sito e la visibilità degli spazi pubblicitari puntiamo molto anche sul traffico di persone generato dalla fascia di età della scuola calcio.
L’associazione ha a che fare con i ragazzi e i bambini, ma anche (chiaramente) coi genitori: che ne pensano loro dell’approccio dimostrato verso Internet da parte dell’associazione? Ci sono stati dei feedback?
Sì, abbiamo parlato con i genitori e in generale la reazione è stata molto positiva perché in questo modo non hanno più bisogno (o comunque molto meno di prima) di telefonare per avere informazioni.
E i social? Avete in progetto di utilizzarli, perché?  un’esigenza che avete sentito a livello di associazione o sono stati i ragazzi e i tifosi che l’hanno richiesto?
I social oggi sono parte del nostro quotidiano, non essere presenti per niente e non seguirli in maniera corretta equivale a essere giudicati “arretrati”. E poi sono anche molto comodi ed efficaci per comunicare informazioni e novità con gli atleti che con i sostenitori.
Come ti sei trovato a gestire un progetto ampio e articolato come questo insieme a Cybermarket?
Molto bene, trattandosi di un progetto complesso la disponibilità e la professionalità di Cybermarket è stata molto importante, sia nella fase di sviluppo iniziale del sito che nella sistemazione di esigenze varie nate durante lo sviluppo del lavoro.
Le risposte veloci alle richieste di chiarimenti e informazioni hanno fatto sì che non ci siano stati rallentamenti e ci hanno permesso di lavorare in sintonia.
Curioso/a di saperne di più?
Caso precedenteCasi di StudioCaso successivo