schema.org e l'evoluzione dei risultati di ricerca di Google

Pubblicato da Chiara Tozzetti | Giovedì 9 Giugno 2016 in Web Marketing, Local Marketing, Curiosita con 0 commenti
schema.org e l'evoluzione dei risultati di ricerca di Google

I risultati di ricerca sono molto simili nelle pagine di Google, ma scherma.org prima con i rich snippets e ora con le rich cards cambia le cose

Come sono cambiati e come si evolveranno i risultati delle ricerche di Google grazie a schema.org

Sembra ci sia una certa frenesia negli ultimi tempi negli uffici di Google!
Negli ultimi mesi erano già cambiate diverse cose nelle SERP di Google. Da Febbraio 2015 gli annunci a sponsorizzati (quelli di fatti con AdWords, con il talloncino giallo Ann. accanto per capirsi) sono stati drasticamente a massimo 7 in tutta la prima pagina (4 in cima ai risultati e 3 in fondo), quando da anni ormai eravamo abituati ad averne almeno una colonna intera a destra e svariati in cima e in fondo ai risultati di ricerca.
Ecco, sarà una classica affermazione da “sènno del poi”, ma non è stata per niente una cattiva pensata. In effetti gli annunci nella colonna di destra non avevano grande appeal per l’utente tanto che l’aver tolto quella colonna ha fatto sì che ci sia stato un aumento dei click su quelli rimasti.
Non solo, a quanto pare, sembra che dato che hanno recuperato tanto spazio nella pagina, a Google stiano facendo delle prove per dare maggiore spazio (in orizzontale) a ogni singolo annuncio. Ma magari ne parliamo in un prossimo articolo.
 

Schema.org e i rich snippets

È di qualche settimana fa l’annuncio ufficiale di Google di ulteriori novità nella visualizzazione prossima dei risultati di ricerca.
Che le immagini e in generale, una visualizzazione differenziata dei risultati di ricerca porti a maggiore attenzione e maggiori interazioni non è poi tanto strano. Se in un cestino pieno di uova bianche, ce n’è una colorata, tendenzialmente sarà quella ad attrarre di più l’attenzione.
Ecco, analogia agreste a parte, a suo tempo schema.org ha aperto la strada a questo tipo di implementazione. Ma cos’è Schema.org?
Schema.org è un cosiddetto linguaggio di markup, ossia un codice che permette di dire al motore di ricerca che cosa sta leggendo, senza aspettare che sia lui a capirlo. Chiaramente per Google questo semplifica molto le cose… e anche per le aziende per la verità.
In cambio di questa semplificazione nel processo di identificazione del contenuto (si fa per dire) il risultato di ricerca viene mostrato con delle caratteristiche un po’ diverse.
Ad esempio, per gli eventi si aveva questa visualizzazione,

Rich snippets eventi esempio Cybermarket Poggibonsi Siena

per le recensioni questa,

Rich Snippets eventi Cybermarket web marketing Siena Poggibonsi Toscana

e per le ricette questa.

Rich snippet ricette Cybermarket poggibonsi TOscana

Ora, una volta fatti i conti con il fatto che il sito di schema.org è il male assoluto in termini di accessibilità e comprensibilità, la struttura del codice di per sé non è troppo difficile.
 

Dai Rich Snippets alle Rich Cards

Con quest’ultimo aggiornamento Google ha deciso di semplificarci le cose un altro pochino, con uno strumento per la validazione del codice (ndr capire se il codice è formattato in modo corretto) molto più chiaro e comodo.
Non solo: dai rich snippets di cui sopra, si passerà alle cosiddette rich cards. Secondo quanto detto nell’articolo ufficiale:
 

«Le rich card sono un nuovo tipo di risultato di ricerca creato partendo dal successo creato dai rich snippets. Proprio come i rich snippets, le rich card si appoggiano su schema.org, un markup strutturato per mostrare i contenuti in un modo ancora più capace di creare engagement, con una particolare attenzione verso una visualizzazione mobile il più possibile ottimizzata.»

Fonte Blog ufficiale di Google [traduzione mia]

Effettivamente la possibilità di scorrere anche in orizzontale non è male, soprattutto da mobile. Tuttavia, forse tutte quelle immagini, prendono molto spazio e lasciano intravedere un numero di risultati anche minore rispetto a prima in una singola schermata. 

Chiara Tozzetti
Informazioni sull'autore

Chiara Tozzetti - Cybermarket Web Agency

Digital Strategist + Seo e Google Ads Specialist

Contattaci per informazioni

I campi obbligatori sono contrassegnati (*)
Ho preso visione dell’informativa privacy
* Acconsento

In relazione al trattamento dei miei dati personali, relativamente alle finalità di Marketing diretto mediante invio di materiale informativo e/o pubblicitario mediante email o newsletter, strumenti di messaggistica o telefono
Acconsento

Articoli Correlati

Giovedì 26 Febbraio 2015
Dati interessanti, casistiche da analizzare, strumenti e professionalità per i clienti ospitati in agenzia
Martedì 5 Settembre 2017
Eventi a cui parteciperemo e che (probabilmente) organizzeremo, formazione, certificazioni e nuovi collaboratori. Insomma, Tante novità!
Giovedì 14 Maggio 2015
Visualizzazione strutture ricettive su Google e altre novità delle implementazioni mobile per aziende