Local Marketing, alla scoperta dell'acqua calda | #1 Le mappe

Pubblicato da Chiara Tozzetti | Giovedì 29 Gennaio 2015 in Web Marketing, Local Marketing con 0 commenti
Local Marketing, alla scoperta dell'acqua calda | #1 Le mappe

Promuoversi sul proprio territorio per per rispolverare i propri punti forti. Si comincia dalle Mappe.

Spesso ci dimentichiamo della famosa “acqua calda”, può capitare. 

Il Local Marketing non è niente di particolarmente innovativo se non che, a seconda di come lo si fa, può o meno portare a fare un vero e proprio cambio di strategia e un cambio di quello che sono gli obiettivi a medio e lungo termine di un’attività locale.

Nello specifico il Local Marketing sono tutte quei piccoli accorgimenti che permettono di rendersi più visibili all’interno del proprio territorio. Si tratta di una strategia che è applicabile praticamente a qualunque tipo di attività, dal bar, al ristorante, dal gommista alla piccolo commerciante di stoffe. 

Secondo Wikipedia il Local Marketing  ha infatti  “il preciso obiettivo di definire e guidare il rilancio e lo sviluppo dei comprensori territoriali in funzione delle specifiche caratteristiche ed esigenze producendo la più stretta simbiosi tra i potenziali clienti ed i mercati”.

Si tratta di rispolverare i nostri punti di forza e farli luccicare, non tanto verso un pubblico globale e indefinito, ma soprattutto verso i nostri compaesani (o concittadini fate voi, mi piaceva questo termine un po’ arcaico e che si è un po' svalutato nel tempo). Il trampolino del successo poi sarà la vostra specificità e soprattutto la gli allori della vittoria andranno a chi fa il proprio lavoro con interesse, entusiasmo e senza mai restare sugli allori. Io l’avevo detto, eh! È la scoperta dell’acqua calda.

Aziende su Google Maps - Cybermarket Local marketing Siena Poggibonsi

C’è di buono che l’acqua diventa ancora più semplice da scaldare se hai a disposizione e sai usare gli strumenti messi a disposizione da Internet.

Per il momento, concentriamoci sulla questione prettamente geografica. E iniziamo parlando di Google: un gigante a livello mondiale, ma che ha nella manica molti assi da giocare anche per i piccoli commercianti e le famose PMI. Anzi, a dirla tutta, nell’ultimo periodo ci punta sempre con più convinzione.

Le mappe.  Google Maps ha (non a caso) mappato praticamente tutto il pianeta, e all’interno di questo enorme atlante interattivo si può prendere possesso della scheda personale della tua attività. In questa sede potrete aggiornare tutti i contatti della tua attività con: numero di telefono, indirizzo, sito internet, email, fax, orari di apertura, foto,  descrizione della vostra attività e se non fosse abbastanza anche un tour virtuale. 

Poi se iniziate e imparate ad usare anche Google+ avrai ancora più spazio a disposizione tra i risultati di ricerca della tua attività. Ecco come verranno visualizzati questi dati: 

Prendere il possesso della propria scheda su questa mappa è decisamente uno dei primi passi da fare, dato che la ricerca d’impulso di un’attività locale avviene sempre più spesso attraverso i dispositivi mobili (e se non lo sapessi Google è su tutti gli smartphone con sistema Android… sono tantini ;)

Qualche tempo fa, avevamo fatto anche un’infografica al riguardo.

 

Chiara Tozzetti
Informazioni sull'autore

Chiara Tozzetti - Cybermarket Web Agency

Digital Strategist + Seo e Google Ads Specialist

Contattaci per informazioni

I campi obbligatori sono contrassegnati (*)
Ho preso visione dell’informativa privacy
* Acconsento

In relazione al trattamento dei miei dati personali, relativamente alle finalità di Marketing diretto mediante invio di materiale informativo e/o pubblicitario mediante email o newsletter, strumenti di messaggistica o telefono
Acconsento

Articoli Correlati

Giovedì 30 Giugno 2016
Cercare informazioni, orari e indicazioni lo facciamo anche a casa, ma (forse) in vacanza diventa più essenziale: posti nuovi = meno info
Venerdì 5 dicembre 2014
Local Marketing, uno strumento efficiente e economico per farsi conoscere sul proprio territorio
Giovedì 19 Febbraio 2015
La pubblicità su Facebook come impostarla bene e perché è proprio lo strumento giusto in certi casi?