Web Marketing Locale

Web marketing locale: cresci con Internet sul tuo territorio

Molte aziende locali sottovalutano la capacità di Internet di raggiungere nuovi clienti e farsi notare anche sul territorio locale.

Invece, Internet funziona per le grandi aziende così come per quelle di piccole e medie dimensioni e soprattutto, funziona (molto) anche a livello locale.
La tendenza attuale dei big del Web, infatti, è quella di riscoprire e valorizzare attraverso strumenti specifici le attività che forniscono servizi e prodotti anche su base cittadina, provinciale e regionale. In altre parole, sfruttare strumenti che hanno una portata globale anche per far conoscere le aziende da chi ci è più vicino.
Certo, non tutti sono online e non tutti usano i social, ma il trend è quello e integrare Internet come canale di promozione aziendale significa investire nel futuro della propria attività.

Parlaci del tuo progetto

Come fare pubblicità locale su Internet?

Gli strumenti possono variare a seconda della tipologia di prodotto o servizio, a seconda del raggio di azione, del budget e delle tempistiche della promozione online.

Ad esempio, utilizzare anche canali locali di informazione ti permette di raggiungere una tipologia di cliente che potrebbe non essere disponibile sui social. Il nostro giornale online, Valdelsa.net, ti permette di essere associato ad un certo tipo di notizia e ad ottenere maggiore attenzione e visibilità in un luogo specifico e da chi vive nella zona da Firenze a Siena.
Servirsi di un canale di informazione come Valdelsa.net può anche essere funzionale a migliorare il tuo posizionamento sui motori di ricerca, e a mostrare il tuo sito più in alto tra i risultati di ricerca per le chiavi specifiche relative al tuo settore.

Poi ci sono Google e Facebook, che restano i fornitori principali degli strumenti di lavoro per chi vuole farsi trovare sul proprio territorio. Questi sono i principali strumenti che Internet mette a disposizione per fare pubblicità locale alla tua azienda.

  • Pay per click di AdWords
  • Mappe di Google e non solo
  • Annunci sponsorizzati di Facebook
Dal nostro Blog

Perché proprio questi tre?

Perché più del 90% delle persone che cercano su Internet usa Google, e la maggior parte di queste non controlla i risultati di ricerca che vanno oltre la prima pagina. Quindi, riuscire ad arrivare primi o tra i primi risultati è fondamentale e il pay per click ti permette di raggiungere questo obiettivo nel giro di minuti.
Le mappe perché sempre più spesso le ricerche vengono effettuate da telefono e nel momento stesso in cui si ha bisogno di qualcosa. Quindi, le aziende che vogliono farsi trovare sul territorio devono essere facilmente reperibili, a portata di un tap.
Facebook, perché è il social più utilizzato in Italia e perché, se usato nel modo giusto, è possibile definire il pubblico a cui ci si vuole mostrare in modo molto specifico. Quindi, farti vedere dal tuo cliente tipo sarà molto più semplice.

Settore che vai, tendenze che trovi!

Per avere una presenza efficace online (e per "efficace" intendiamo anche capace di generare profitti) è necessario partire da una valutazione del settore di appartenenza.
Siamo partner di Google e per questo abbiamo accesso a studi specifici e dati a livello settoriale e di solito, prima di far partire un'azione di pubblicità locale online facciamo una valutazione insieme al cliente ragionando a partire di seguenti dati:

Vendita al dettaglio

Più che settore parliamo di un mondo, per cui prendiamo un esempio: i vestiti.

- Estate, periodo di matrimoni: lo sapevi che "vestiti sposa" è la query di ricerca più cercata in Italia legata al settore abbigliamento, dopo "carnevale"?

- Il 74% di chi ha acquistato in Italia ha effettuato ricerche online prima¹.

Servizi locali

Chiunque fornisce un servizio vicino all'utente è locale. Query "ristorante vicino me" ci parlano dell'uso di Internet da mobile.
Ecco qualche dato:

- Il 60% di chi ha uno smartphone (l'Italia è uno dei paesi al mondo con maggiore diffusione) cerca informazioni locali almeno una volta alla settimana ³
- L'84% ha intrapreso un'azione in seguito alla ricerca di informazioni³.

Istruzione

Università e scuola hanno scandenze precise durante l'anno:
Fai coaching personale o tutoraggio per esami? Affitti stanze / appartamenti? Ti occupi di libri?

- Il 33% degli studenti cerca i libri di testo 2/3 settimana prima dell'inizio delle lezioni²

- Il 21% degli studenti cerca alloggi 1/2 mesi prima dell'inizio delle lezioni².

Salute

A Gennaio si ricomincia con la palestra! Ma non è solo il fitness ma anche i centri benessere, le cliniche per esami e i professionisti risvegliano l'interesse della rete.

- Il 40% delle donne che comprano in negozi reali prodotti per la salute prima ha fatto ricerche online¹

Salute online significa anche corsi sulla salute nel luogo di lavoro, fate sapere che voi ci siete!

Finanza

Aprile e Agosto statisticamente sono i mesi più caldi per l'acquisto delle case, fornisci prestiti e mutui?

Fai sapere online della tua presenza potrebbe farti conoscere a un nuovo pubblico.
Fai assicurazioni per le vacanze?
Da Giugno ad Agosto si va online!

- Il 33% delle persone che hanno acquistato prestiti personali ha effettuato ricerche online prima¹.

Automotive

Le auto richiedono manutenzione, possono essere accessoriate e hanno un mercato vario (nuove / usate).
Giugno e Luglio sono i mesi per la manutenzione estiva e da Settembre inizia il periodo degli acquisti per gli enti pubblici.

- L'85% delle persone (e l'87% degli uomini) che ha acquistato una macchina ha prima fatto ricerche online¹.

¹ Fonte: barometro dei consumatori con Google
² Fonte: Digital The New College Experience, TNS & TRU commissioned by Google, August 2012
³ Fonte: Google/Ipsos: Our Mobile Planet, Undestanding the Mobile Consumer, May 2013

Vuoi farti conoscere sul tuo territorio?